CO20 per i Comuni

Accedendo al proprio account di CO20, il Comune firmatario del Patto dei Sindaci potrà utilizzare il sistema a supporto del processo del PAES in tutti i suoi principali passi:

  1. costruire l'inventario base delle emissioni di CO2 (BEI) ed i successivi inventari di aggiornamento (MEI) sia in termini di consumi energetici finali che di emissioni di CO2 dettagliati per anno, settore (residenziale, terziario pubblico e privato, illuminazione pubblica, industria non ETS , trasporto pubblico e privato) e vettore (combustibili fossili e fonti rinnovabili);
  2. visualizzare, attraverso grafici e tabelle, i consumi e le emissioni di CO2 del BEI e degli anni successivi (assolute o procapite e conteggiando o meno il settore produttivo), oltre che la produzione di energia elettrica e termica locale all'anno di riferimento del BEI e negli anni successivi;
  3. individuare l'obiettivo in termini di riduzione delle emissioni di CO2 da raggiungere attraverso il PAES;
  4. valutare ex-ante l'efficacia delle misure che si pensa di adottare all'interno del PAES, inserendo in apposite interfacce gli indicatori necessari per la stima del costo degli interventi, del risparmio energetico, della produzione di energia da FER e della conseguente riduzione delle emissioni di CO2;
  5. verificare periodicamente la quota di raggiungimento dell'obiettivo durante la fase di attuazione del PAES attraverso appositi cruscotti web (per maggiori informazioni guarda la sezione Monitoraggio);
  6. scaricare tabelle (in formato xls) e grafici (in formato immagine) dei dati visualizzati e produrre in automatico il report richiesto dal JRC (in formato xls) contenente i dati da inviare biennalmente alla Commissione Europea;
  7. pubblicare sul proprio sito l'accesso pubblico all'applicativo in modo da permetterne la visualizzazione ai propri cittadini (senza possibilità di modificarne i contenuti).
Scarica il volantino Guarda la presentazione Richiedi un preventivo

 

Homepage dell'applicativo CO20 per il Patto dei Sindaci